Dario Salvadego, tecnico di Timac Agro, si trova nell'azienda di Ivano Castaldi, nella provincia di Ferrara. Siamo in un pereto: la pera è la coltura frutticola più coltivata della zona della provincia di Ferrara. La varietà di pera di questo pereto è la Pera Abate.

Tra le varietà di pere, questa è la coltura più esigente che richiede attenzione dall'inizio della coltura fino alla fine del ciclo riproduttivo. 

Con Ivano Castaldi, il titolare dell'azienda, abbiamo iniziato il progetto partendo dalla concimazione di fondo, usando il prodotto Timagreen (prodotto per grandi quantitativi, equivalente all'ATB PLUS Timasprintinfo-icon), un prodotto organo minerale particolarmente adatto alla coltivazione del pero in generale. E' adatto perchè in questo prodotto NPK con sostanza organica, abbiamo il TOP-PHOS®, il fosforo di Timac Agro che ha la capacità di non retrogradare nel terreno, il fosforo rimane quindi sempre disponibile per la pianta. 

Inoltre, la presenza di estratti vegetali complessi, che consentono vantaggi di aspetto nutrizionale e antistress, un effetto biostimolante della pianta e di bioattivazione del terreno. Il Timagreen ha permesso una partenza ottimale. Abbiamo poi continuato in fase di pre-fioritura con il nostro boro, il Fertileader Silver Binfo-icon a 2 litri per ettaro, inserito in un programma molto dettagliato tipico della fase di allegagione. Al 20-30% di fiori aperti, abbiamo quindi scelto il prodotto Maxifruitinfo-icon, un prodotto unico nel mercato, che contiene precursori degli ormoni, che ha creato le condizioni per la pianta di avere la migliore delle allegagioni possibili. 

Adesso siamo nella fase di accrescimento. Abbiamo quindi usato l'elemento fondamentale per le Pere Abate, il ferro, usando l'Oligal Greeninfo-icon, che ne ha anche fornito un corretto apporto di manganese. Tre interventi con l'Oligal Greeninfo-icon, dalla fase di caduta petali. Un intervento fondamentale anche per evitare fenomeni di clorosi ferrica.