Sale (AL) - Marco Damaschi, ATC di Timac Agro per la provincia di Alessandria, ospite dell'Azienda Agricola Rossi Pierangelo. 

Il pomodoro è il core business dell'azienda e l'obiettivo produttivo dell'agricoltore è molto ambizioso. L'impostazione colturale avuta è nata con le concimazioni pre-trapianto. 

In questo caso la strategia parte con il D-Coder Fosfactylinfo-icon 3-22 al quale abbiamo affiancato una concimazione complementare con del solfato potassio, per aumentare il quantativo di potassio.

Il piano concimazione poi ha visto il Fertiactyl GZinfo-icon, utilizzato sia nell'acqua di trapianto che nella prima fertirrigazione, per mettere la pianta nella condizione di superare lo stress post-trapianto e per velocizzare il radicamento della pianta. 

Successivamente abbiamo usato gli idrosolubili della gamma KSC, per avere un'ottima biostimolazione della pianta e al contempo una nutrizione specifica perché in questi prodotti non sono presenti solo macro-elementi ma i prodotti KSC hanno anche una dotazione di micro-elementi (boro, ferro...)

Il protocollo passa al concime fogliare, con il Fertileader Alphainfo-icon, biostimolante a base di azoto, fosforo e boro, utilizzato per stimolare la fioritura e l'allegagione delle piante e quindi il potenziale produttivo. 

Visto l'obiettivo produttivo molto ambizioso, l'imprenditore non ha dedicato l'intera superficie alla coltivazione con Timac Agro, ma ha diversificato per mettere a paragone con i competitor. Ad oggi il risultato in favore di Timac Agro è evidente.